INVESTIRE IN TEMPO DI CRISI: IMMOBILIARE E SICUREZZA

    uni bicocca oscar

    Investire in tempo di crisi pone i soggetti ad una forte incertezza e la scelta del mercato sul quale lanciarsi non è cosa semplice.

    Nonostante questo gli investimenti immobiliari rispondono diversamente da altre tipologie di investimento e sembrano di nuovo tornare in voga.

    A molti potrà sembrare un semplice annuncio pubblicitario, ma questa affermazione affonda le sue radici in una analisi di ben altra natura.

    Investire in tempo di crisi: la forza dell’immobiliare

    Da dove deriverebbe il nuovo impulso agli investimenti immobiliari in un periodo considerato di incertezza economica?

    In situazioni ordinarie gli investitori, negli ultimi anni, hanno ampiamente preferito dirigere la scelta verso strumenti finanziari, e questo principalmente per un motivo: la liquidità.

    Azioni o anche bond hanno una velocità di scambio considerevole e chiunque può entrare ed uscire dal mercato a proprio piacimento da un giorno all’altro con l’opportunità di avere liquidità disponibile in poco tempo.

    Questo non succede con gli investimenti immobiliari che invece necessitano di più tempo per trasformarsi in liquidità: vendere un immobile non è in genere (salvo eccezioni) un processo semplice e veloce.

    Nonostante questa natura scarsamente “liquida” degli investimenti immobiliari che penalizzano questa scelta nelle normali situazioni economiche, in tempo di crisi, con improvvisi sbalzi dell’economia (in negativo), vengono ampiamente rivalutati.

    I motivi principali di questo andamento positivo in tempo di crisi vanno ricercati in primo luogo nella tendenza al prosciugamento dei mercati finanziari in periodi incerti. Questa contrazione crea una forte difficoltà a vendere o comprare ciò che si desidera.

    Stabilità grazie alla natura poco liquida

    Voler investire in tempo di crisi nel mercato obbligazionario e azionario vuol dire accettare un forte rischio.

    A differenza di quest’ultimo, il mercato immobiliare in periodo di crisi mette in evidenza una maggiore stabilità. Un immobile difficilmente potrà perdere il 20 o 30% del suo valore in pochi giorni, cosa che invece succede agli strumenti finanziari.

    La rendita di un immobile sembra rimanere pressappoco costante, al massimo rallenta la sua crescita. La percezione di questo meccanismo renderà l’investimento immobiliare di nuovo una scelta vincente quando si parla di investimenti lungo termine.