VIA IL CEMENTO, ARRIVANO I FIORI: PARTE L'IMPRESA DELL'AUTOSTRADA DELLE API

    autostrada delle api milano

    Un nuovo tassello per rendere più ricco ed accogliente il Parco Nord, uno dei più grandi e frequentati parchi di Milano: è l’autostrada per le api, un lungo corridoio verde che attraverserà il parco Milanese da nord-ovest a sud-ovest.

    Chi è passato negli ultimi giorni a Viale Suzzani ha visto già i martelli pneumatici all’opera sulla strada. Sono partiti infatti il 5 dicembre i lavori di questo spettacolare progetto green che regalerà agli abitanti 3,5 km di viale fiorito con le sue 3000 piante perenni e più di un milione di fiori.

    400 mq di cemento sono stati eliminati e gli operai sono ormai all’opera per far risorgere dal lungo spartitraffico, da sempre cementato, il terreno sottostante.

    Il progetto dell’autostrada per le api non è solo una celebrazione della Giornata Mondiale del suolo, non è solo un modo per aiutare questi insetti sempre più decimati dall’inquinamento, ma è anche e soprattutto un modo per diminuire il terreno cementificato restituendo alla città superfici permeabili a beneficio di ambiente e salute.

    Infatti, nonostante si tratti di “soli” 900 mq di terreno restituiti al naturale suolo, questa area sarà in grado di gestire un volume d’acqua piovana di circa 1 milione di litri. Cosiderando i numerosi problemi derivanti dai moderni agenti atmosferici, questo progetto dovrebbe fare da traino per intraprendere la virtuosa strada di una vasta decementificazione delle città contemporanee.

    Per il momento è l’area Milanese di Parco Nord ad intraprendere questa politica rendendo più verde viale Suzzani e dintorni.